Come funziona il trasferimento di una licenza taxi a Milano ?

Trasferibilità delle licenze taxi

L’articolo 16 del regolamento taxi di Regione Lombardia prevede che la licenza per l’esercizio del servizio taxi può essere trasferita, su richiesta del titolare, ad altro soggetto dallo stesso designato, quando il titolare stesso si trovi in delle 3 seguenti condizioni:


  • Sia titolare di licenza da almeno cinque anni


  • Abbia compiuto almeno il 70esimo anno di età


  • Sia divenuto permanentemente inabile alla guida o non idoneo al servizio a causa di malattia, infortunio o per ritiro definitivo della patente di guida.
vendita licenza taxi milano - vuoi cedere la tua licenza del taxi

Quali sono i requisiti per chi riceve la licenza ?

Il soggetto ricevente può acquisire la titolarità della licenza di guida del taxi se rispetta i seguenti requisiti:


a) sia in possesso dei requisiti tecnici e personali che danno accesso all’esame di abilitazione


b) non sia stato, nei precedenti cinque anni, titolare di licenza di esercizio taxi o autorizzazione da noleggio con conducente rilasciata da un qualsiasi Comune del territorio italiano.

Acquisire la licenza in maniera ereditaria

La licenza può essere acquisita anche per eredità, infatti in caso di morte del titolare, gli eredi appartenenti al nucleo familiare devono inviare comunicazione del decesso all’ufficio del Comune che ha rilasciato la licenza entro 2 mesi dal decesso.

Anche in questo caso, come nel precedente, gli eredi devono rispettare i requisiti tecnici e personali, oltretutto gli eredi devono fare richiesta entro al massimo 2 anni alla data di decesso, altrimenti tale diritto decade e la licenza taxi rientra nella disponibilità del Comune.

Desideri ricevere maggiori informazioni o il supporto di un radiotaxi serio e affidabile per la tua licenza ?

Quanto costa una licenza taxi a Milano ?

E’ Fondamentale sapere che il prezzo delle licenza per la guida del taxi varia molto da città a città, e ovviamente nelle città più grandi e più popolose i costi sono più alti rispetto alle cittadine provinciali.

Milano è la seconda città più popolosa d’Italia e la sua peculiarità è quella di essere estesa meno rispetto ad esempio a Roma, quindi maggiori possibilità di effettuare più corse durante la stessa giornata lavorativa rispetto ad un tassista romano; inoltre Milano è riconosciuta come la città d’affari per eccellenza in Italia, frequentata da tanti turisti, businessman, attori, vip, cantanti e celebrità.

Anche per questi motivi il costo di una licenza a Milano può oscillare tra i 150.000 e i 200.000 euro: solitamente le licenze vengono acquistate in un unico pacchetto insieme all’auto di servizio e i costi vengono ammortizzati nel giro di circa 15 anni di attività.

Come funziona il lavoro del tassista ?

Il tassista si occupa del trasporto di passeggeri tramite il proprio autoveicolo, tale trasporto viene eseguito su “richiesta” del passeggero tramite chiamata immediata o tramite prenotazione in anticipo.

Il tassista di occupa di “prelevare” (il così detto pick-up) il passeggero o i passeggeri, in base alla capienza del mezzo e della necessità dell’utente e di accompagnare successivamente il passeggero, o i passeggeri, all’indirizzo indicato nella maniera più rapida e senza deviazioni o fermate intermedie a meno che queste non siano esplicitamente richieste dall’utente.

Durante la giornata lavorativa il tassista, se non “occupato” nel trasporto di un utente, sosta in una delle aree di posteggio taxi a lui dedicate all’interno della città, nell’attesa dell’arrivo di un utente bisognoso del suo servizio di trasporto oppure in attesa di una chiamata da parte della centrale radio che gli affida una corsa.

Durante il trasporto dell’utente il tassista aziona il tassametro che darà un valore progressivo a quella corsa in base al tempo e ai chilometri percorsi, alla fine della corsa si occuperà di chiedere al trasportato di onorare il costo della corsa.